Grotta presso i lavatoi del Seggio

PICT0142

Il sito si posiziona sulla scala che dalla frazione di S. Pietro conduceva al greto del torrente Dragone, dove erano posizionati i lavatoi. La struttura è composta da un muro che regolarizza lì apertura della cavità, definendo un primo ambiente a cui si accede da un ingresso  nella parte terminale del muro stesso. Questo primo ambiente, completamente naturale con le pareti della roccia che accennano ad una copertura (il muro non arriva a chiudere in alto l’intera apertura della cavità) contiene una seconda costruzione, che sfrutta anche essa come pareti su due lati la roccia. Questa seconda costruzione, addossata alla parete E della grotta, è caratterizzata dalla copertura parziale (lì dove non c’è roccia) con un tetto ad una falda e presenta una mangiatoia sulla parete E. Il toponimo “mulino” farebbe pensare ad una specializzazione funzionale dell’intero complesso, ma le sopravvissute strutture non permettono di confermare tale funzione, in quanto la struttura si trova rilevata circa 20 m rispetto al letto del torrente, inoltre, non si notano elementi architettonici riconducibili alla trasformazione del grano.

Scala_Grotta_al_Seggio.pdf

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email