Cisterna sul Dragone

PICT0432

La struttura si trova nella parte sottostante un terrazzamento ed è immediatamente all’interno delle antiche mura della città. Il sito è costituito da una grotta il cui ingresso è regolarizzato da una porta, la cui struttura, abbastanza complessa architettonicamente (il vano ingresso è un arco a tutto sesto sormontato da un poderoso elemento murario e interrotto al centro da un pezzo di roccia affiorante). Dall’ingresso, scendendo un paio di gradini, si accede alla grotta, il cui piano di calpestio è stato poco regolarizzato, e nel cui angolo a NE si apre la vasca-cisterna, molto profonda e con profilo quasi triangolare. La vasca presenta un muretto intonacato che raggiunge un’altezza di circa 0,70 m sul lato E.
Da notare che il lato S dell’ingresso è molto più lungo di quello a N, in modo da costituire anche  la parete di chiusura dell’ingresso naturale.
La funzione del sito è sicuramente collegata all’antica cortina muraria, rappresentando la riserva d’acqua per i vicini posti di guardia, nonché, in seguito, per la vasta area terrazzata soprastante. Che la struttura dovesse essere ben difesa da possibili rischi connessi ad invasioni nemiche, lo dimostra proprio l’accuratezza dell’ingresso, che in origine doveva essere dotato anche di una pesante porta, come mostrano i fori sia all’esterno, sulla faccia vista dell’ingresso, sia di forma circolare sui battenti laterali.

{gallery}cisternasuldragone{/gallery}

Scala_Cisterna_in_grotta_su_Dragone.pdf

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email