Castrum Scala Maior

Patrimonio dell'umanità

COMUNE: Scala

DENOMINAZIONE: Castello di Scala Maior

DOVE STA: Località Punta Castello

DESCRIZIONE: Citato in rapporto all’assedio di Ruggiero II nel 1131, occupa tutto il pianoro in direzione NO-SE e risulta interessante per l’impianto strutturale. Di esso sopravvive, infatti, il lato meridionale con i resti di alcune torri e tratti di mura di cinta; i bastioni avanzati, di cui uno a pianta pentagonale, richiamano modelli bizantini presenti in Turchia. La tecnica costruttiva è l’opera incerta, con pietra calcarea e malta

VEDERE, VISITARE, TROVARESi raggiunge a piedi, percorrendo uno dei sentieri che porta a S. Maria dei Monti. Non è valorizzato.
DATI SULLA FRUIZIONE: Nessuno

OPPORTUNITA’: Occorre che il sito sia indicato con chiarezza mediante indicazioni dei sentieri, perché non è facilmente raggiungibile. Potrebbe inoltre essere ulteriormente valorizzato se presentato nel contesto dell’archeologia militare e, in particolare, del sistema di fortificazioni di Scala (pannelli illustrativi, eventualmente con ricostruzioni della antica topografia dei luoghi).

BIBLIOGRAFIA: GARGANO G., Scala Medievale. Insediamenti, società, istituzioni, forme urbane, Scala 1997

CAMERA M., Memorie storico – diplomatiche: città e ducato di Amalfi, Salerno 1881.

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email