I Formaggi

formaggi

Molto diffusi in Costiera Amalfitana sono i prodotti derivati dal latte. Già in uso all’epoca dei Romani, i formaggi erano usati sia freschi che stagionati, mentre il burro era utilizzato come unguento per uso curativo. La regione amalfitana continua la tradizione iniziata dai suoi antichi abitanti producendo mozzarella di ottima qualità solitamente preparata in carrozza (fritte tra due fette di pane indorate con uova), provola affumicata e caciocavallo a pasta morbida e dura. Il maggiore centro di produzione di formaggi è Tramonti, ma diversi caseifici sono presenti anche negli altri centri della costiera.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: è solo possibile acquistare i prodotti caseari, sia nei negozi che presso i caseifici stessi.

OPPORTUNITA’: con l’accordo e la disponibilità di uno o più caseifici sarebbe possibile consentirne la visita organizzando delle dimostrazioni dei processi di lavorazione del latte e dei suoi derivati. Tali dimostrazioni potrebbero essere integrate dalla sintetica presentazione delle origini dei prodotti e dei procedimenti tradizionali (anche se non più in uso).

BIBLIOGRAFIA E FONTI:
Falcone Ezio, La tradizione culinaria della regione amalfitana, il garum e la colatura d’alici, in Rassegna del Centro di Cultura e Storia amalfitana, 6 Dicembre 1993, Nuova Serie.
Salerno Costa d’Amalfi e Penisola Sorrentina, Itinerari srl Piacenza, Dicembre 2002.
La Costa d’Amalfi, paesaggio di borghi dipinti, iniziativa ideata da Cotur Costa d’Amalfi coordinamento turismo rurale, dicembre 2001.

http://www.quality-tools.com/italiano/caseificio/mozzarella/storia.htm
http://www.vinit.it/press/modules.php?name=News&;file=article&sid=401

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email