Chiesa Santa Barbara

s. barbara alle grotte ravello

COMUNE: Ravello
DENOMINAZIONE: Chiesa di S. Barbara
DOVE STA: Località S. Barbara

DESCRIZIONE: Interamente costruita in un’ampia cavità naturale, lungo la cordonata che corre ai piedi del pianoro dove sorge Villa Cimbrone, questa chiesa sopravvive allo stato di rudere; in antichità aveva tre altari e possedeva la preziosa reliquia del cranio di S. Barbara chiuso nella testa d’argento, offerta da Giuliano Polverino nel 1435. La reliquia ora è conservata nel Museo del Duomo.
Questa chiesa risulta importante per il significato che rivestiva nel luogo dove fu costruita; infatti poco lontano si possono vedere ancora i resti di una vecchia calcara, quindi S. Barbara, protettrice delle attività che utilizzano il fuoco, doveva proteggere coloro che lavoravano lì per la produzione della calce.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: I resti sono visibili lungo la gradonata che dalla località di Villa Cimbrone conduce a S. Cosma.
DATI SULLA FRUIZIONE: Nessuno
OPPORTUNITA’: Occorre segnalare con pannelli i resti, altrimenti poco visibili.

BIBLIOGRAFIA: FULCHIGNONI G., Ravello. Le cento chiese, Amalfi 2001
IMPERATO G., Ravello nella storia civile e religiosa, Cava d. T. 1990.
MANSI L., Ravello sacra-monumentale, Ravello 1887

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email