Il Sarchiapone

Sarchiapone 800x600

 

Nel giorno di Santa Maria Maddalena (Santa patrona di Atrani) piatto tipico è il sarchiapone (zucca lunga farcita). È una ricetta molto elaborata che prevede una farcitura di carne, ricotta e uova a pezzetti inserita nella parte esterna della zucca verde lunga, preventivamente tagliata a pezzi di media grandezza, privata del riempimento bianco e fritta; il tutto viene passato per poco tempo al forno, coperto di passata di pomodoro.
Atrani presenta ancora nella parte alta dell’abitato molti giardini che, soprattutto nel mese di luglio, (la festa è il 22 luglio) forniscono molte zucche, coltivate su pergolati. In passato poter mangiare un piatto da ricchi, visto che la carne non era cibo di tutti i giorni, aveva un significato antropologico di grande rispetto per la Santa patrona. Il sarchiapone è quindi l’antenato dei cannelloni (la tradizionale fodera di pasta è sostituita dalla zucca), che secondo la tradizione locale furono inventati dal cuoco dell’Hotel Cappuccini di Amalfi in perenne gara inventiva con quello dell’Hotel Luna, sempre di Amalfi.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: è possibile degustare il sarchiapone in occasione della festa patronale.

OPPORTUNITA’: dietro accordi con un ristorante di Atrani sarebbe possibile mostrare ai visitatori come preparare il sarchiapone. Oppure, si potrebbero inserire le modalità di preparazione del sarchiapone nei corsi di cucina organizzati dalle agenzie locali. Per le specialità legate a particolari ricorrenze o a specifici periodi dell’anno si potrebbe pensare a dimostrazioni e degustazioni allo scopo di coinvolgere i visitatori nei ritmi e usanze della cultura locale. Nel caso del sarchiapone, questo dovrebbe avvenire ad Atrani.

BIBLIOGRAFIA:
Salerno Costa d’Amalfi e Penisola Sorrentina, Itinerari srl Piacenza, Dicembre 2002.

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email