Il fusillo sangiliano

fusilli sciurilli e provola 800x533

COMUNE: S. Egidio del Monte Albino 

Ingredienti: acqua, farina di semola, uova, sale. Si tira a mano una sfoglia sottile di pasta e utilizzando un ferro allungato si crea un lungo ricciolo che velocemente si fa sfilare dal ferro. A differenza degli altri fusilli, questo non viene tagliato in pezzi più piccoli ma viene lasciato lungo e lo si può essiccare per conservarlo oppure cucinarlo subito dopo averlo preparato. Solitamente viene servito con un condimento di ragù fatto secondo la tradizione napoletana.
La tradizione locale vuole che questo tipo di pasta ricordi i riccioli biondi di un valoroso e nobile soldato di cui una donna del luogo si era perdutamente ed inutilmente innamorata.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: è possibile gustarli in qualche trattoria oppure acquistarli nei pastifici locali.

BIBLIOGRAFIA: AA. VV., Sant’ Egidio del Monte Albino Il paese che meglio ha conservato il suo centro storico con i suoi cortili e palazzi, la sua storia, la sua quiete, i suoi profumi e sapori, Salerno 2009

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email