Questo percorso introduce il visitatore alla conoscenza di importanti figure di Santi che o hanno operato in Costiera Amalfitana oppure qui sono molto venerati.

Tre sono i comuni interessati, Cetara, Ravello e Scala. La figura di Suor Orsola Benincasa originaria di Cetara è molto venerata nel piccolo centro costiero, mentre a Ravello la santità del Beato Bonaventura da Potenza, che qui svolse solo due anni del proprio servizio religioso e vi morì nel Convento di S. Francesco, produce ancora i suoi frutti non solo attraverso una devozione che richiama pellegrini dalla Campania e dalla Basilicata ma anche attraverso l’opera dei suoi successori, che per anni hanno curato l’educazione dei ragazzi e ora rappresentano un faro di fede per il paese. A Scala, poi, la presenza di ben due importanti figure religiose, Sant’Alfonso Maria dei Liguori, che fondò proprio qui l’ordine religioso dei Redentoristi, e la Venerabile Suor Maria Crostarosa, fondatrice del corrispondente ordine femminile di clausura, ha generato un sentimento religioso che continua a richiamare nei due conventi numerose vocazioni.

La porta del percorso a Scala permette di vivere questa spiritualità molto forte a cui corrispondono testimonianze architettoniche interessanti.

Nei comuni della Costiera Amalfitana è tuttora ben viva e radicata la memoria dei personaggi di particolare rilevanza e devozione che qui vissero (Suor Orsola Benincasa, SS. Cosma e Damiano, Beato Bonaventura e S. Alfonso Maria de’Liguori). Per rintracciare e visitare i luoghi dei Santi occorre recarsi nei comuni e di qui spostarsi a piedi per raggiungere le chiese e i conventi.

Beni coinvolti
Comuni coinvolti
ravello villa rufolo 008

I 15 Comuni

UNESCO AmalfiCoast Scopri i 15 comuni del sito UNESCO Costiera Amalfitana. Amalfi Amalfi si è inserita nei circuiti del viaggio

Leggi Tutto »
Condividi contenuto
Translate »