Festa dell’Annunciazione

festa dellannunciazione

 

A Praiano, il venticinque marzo nella chiesetta situata in prossimità della piccola spiaggia della Praja si festeggiava in modo solenne l’Annunciazione della Madonna. Di ciò si ha notizia certa dal 1600, quando erano i padri domenicani di Santa Maria a Castro a gestire detta chiesa celebrandovi i sacri riti e curandovi spiritualmente gli abitanti del posto, per lo più pescatori, corallari e quanti svolgevano attività commerciali via mare. I festeggiamenti iniziavano di buon mattino con una processione durante la quale si cantava un antico Rosario, e terminavano la sera con un’ulteriore processione durante la quale i pescatori portavano La Madonna in riva al mare e, dopo il rientro della statua in Chiesa, prendevano il largo.
Ancora oggi la festa dell’Annunziata viene celebrata con le sante messe e con la processione della statua della Madonna, portata a spalle dai pochi pescatori rimasti fino alla riva del mare illuminato dalle luci della lampare. La processione è accompagnata dalle note festose della banda musicale, dagli spari di mortai e dal tintinnio della campanella.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: si tiene il 25 marzo presso la Chiesa dell’Annunziata, nelle ore pomeridiane.

OPPORTUNITA’: protagonista e prima destinataria delle celebrazioni tradizionali, liturgiche e non, è la comunità locale. Tali celebrazioni sono perciò destinate per loro stessa natura a mutare nelle forme e nei contenuti a seguito dell’evoluzione socio-culturale. Esse possiedono tuttavia un preciso valore nell’ambito della cultura immateriale, valore che merita di essere preservato e comunicato: per questo è opportuno prestare particolare attenzione ai mutamenti che rischiano di snaturare le celebrazioni e, d’altra parte, gli stessi visitatori che si trovano ad assistervi potrebbero essere informati sui significati e sull’origine delle celebrazioni e delle loro modalità di svolgimento.

BIBLIOGRAFIA:
Giovanni Scala, La memoria nell’immagine. Praiano viaggio nel passato, Tipolitografia Incisivo – Salerno, Luglio 2003.

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email