Grotta dell’Annunziata

Grotta Annunziata - Maiori

COMUNE: Maiori,Minori
DENOMINAZIONE: Grotta dell’Annunziata
DOVE STA: Strada Statale 163.

DESCRIZIONE: All’interno della grotta dell’Annunziata, che si apre tra l’abitato di Maiori e quello di Minori, i pescatori della zona costruirono una piccola chiesa dedicata alla “Madonna dei pescatori”. Della struttura a due navate è rimasto solo qualche lacerto murario e l’edicola con l’affresco. Il soggetto principale è la Madonna, circondata da pescatori ritratti nelle azioni del loro mestiere; gli elementi di contorno alla Vergine, gli alberi di limoni e il paesaggio, mostrano la mano ingenua del pittore.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: La grotta è privata ed adibita a parcheggio.
DATI SULLA FRUIZIONE: Nessuno.
OPPORTUNITA’: La presenza di una struttura architettonica, all’interno della grotta, potrebbe essere indicata all’esterno almeno mediante pannelli.

BIBLIOGRAFIA: www.comune.minori.sa.it
CAFFARO A., Insediamenti rupestri del Ducato di Amalfi, Salerno 1986
CAFFARO A.- GARGANO G., Costiera Amalfitana, guida storico-artistica, Salerno 1979


Lungo la strada statale che da Minori conduce a Maiori, proprio al confine con questo comune si apre un’interessante cavità naturale, molto ampia e geologicamente interessata in passato da numerosi fenomeni. All’interno di questa cavità, conosciuta come grotta dell’Annunziata, i pescatori costruirono intorno alla metà del 1300 un ospedale e una piccola chiesa dedicata alla Vergine. Le fonti parlano di una struttura a due navate , ma la furia di una tempesta nel 1600 distrusse entrambi gli edifici. Resta ora un’edicola con l’affresco della “Vergine dei pescatori”. Il soggetto dell’affresco è, infatti, la Madonna, circondata da pescatori che svolgono la loro attività; intorno alla Vergine  alberi di limoni e il paesaggio mostrano la mano ingenua del pittore.
Nella zona più profonda della cavità, attraverso un corridoio, si giunge d un piccolo lago.

Minori_Cappella_dellAnnunziatasmallpdfcom.pdf

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email