Il Pomodorino

Pomodorino

Questo particolare cultivar di pomodoro è molto diffuso nel territorio di Corbara anche se è presente nelle zone limitrofe. Viene chiamato “corbarino” ed è caratterizzato da frutti piccoli e tondeggianti e a punta, dal colore rosso intenso e dal peso di 15-20 gr., con l’epicarpo (la buccia) sottile e liscia, i semi sono numerosi e molto piccoli.. Il sapore è dolce e la maturazione avviene in maniera scalare per cui una singola pianta copre con i suoi frutti il periodo che va da agosto a metà settembre. Questo pomodorino è facile da conservare anche per tutto il periodo invernale grazie alla possibilità di raccoglierlo anche molto tardi (a settembre e secondo i contadini se coperto dall’ombra delle viti anche in ottobre) e conservarlo in veri e propri grappoli (spunzilli o piennoli) che vengono immagazzinati in luoghi freschi e arieggiati. In questo modo ne vengono preservate le qualità organolettiche e il gusto. Spesso il pomodorino non viene raccolto alla completa maturazione per cui assume il colore giallo-arancio e viene destinato al consumo immediato in insalate. Questo pomodoro, inoltre, può essere trasformato in conserve oppure utilizzato per i sughi casalinghi con cui accompagnare numerosi piatti.

VEDERE, VISITARE, TROVARE: è solo possibile acquistare il prodotto in loco.

BIBLIOGRAFIA:
FEDERICO CORDELLA, Corbara Profilo storico territoriale nel bicentenario della sua autonomia, Salerno

Condividi contenuto

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email