Conca dei Marini – Natura Emersa

Conca dei Marini - Natura emersa

Conca dei Marini, posta a mezza costa e delimitata a nord dalle montagne di Agerola e a sud dal mare, offre uno spettacolo naturale legato all’agricoltura, con terrazzamenti dedicati alla coltivazione delle viti, e alla vegetazione spontanea che rappresenta il passaggio tra la macchia mediterranea e il bosco. Fino all’inizio del secolo scorso l’ambiente naturale di Conca era caratterizzato da numerosissimi “scioscelleti”, i giardini con alberi di carrubi. La tradizione di questa coltivazione affonda le sue radici nei numerosi usi delle carrube: dai grani per i rosari, al cibo per le bestie da soma fino all’alcool che poteva essere estratto dai suoi frutti. Inoltre, nei periodi di grande povertà la carruba diventava il dolce della festa, veniva, infatti, considerata “la cioccolata dei poveri”. A Conca dei Marini si trova poi la Grotta dello Smeraldo, un’attrazione turistica famosa a livello nazionale ed internazionale. Questa cavità, scoperta nel 1932, è famosa per i riflessi verdi del mare al suo interno prodotti dalla luce del sole che filtra attraverso un piccolo sifone semisommerso.

Condividi contenuto
Translate »