Il percorso avvicina il visitatore alla componente più famosa della Costiera Amalfitana, quella che appare in tutte le guide turistiche: le ville e i palazzi nobili.

Villa Rufolo, Villa Cimbrone a Ravello, ma anche Palazzo Murat a Positano e Villa Guariglia a Vietri sul Mare, sono esempi importanti di come la costruzione di palazzi nobiliari non fu confinata solo all’epoca medievale ma si estese in ogni epoca assumendo caratteri particolari e, mentre in epoca medievale il giardino assumeva connotazioni di parte interna della costruzione, invece in epoca più tarda la parte verde si apriva ad accogliere il visitatore proiettandosi verso il mare.

L’arsenale di Amalfi, poi, rappresenta uno dei pochi esempi di questo tipo di strutture in Italia; le sue corsie dove prendevano forma le navi amalfitane e il sistema di scolo cronologicamente posteriore permettono di avere l’immagine reale della potenza amalfitana sul mare.

La porta del percorso a Ravello introduce il visitatore in un percorso dove nulla è stato costruito per caso ma anche il particolare architettonico più minuto ha un significato simbolico molto forte.

La visita delle evidenze monumentali coinvolte in questa chiave di lettura può essere svolta raggiungendo i singoli comuni e spostandosi a piedi seguendo la viabilità minore. Alcuni dei beni, essendo adibiti ad alberghi, non possono essere visitati all’interno.

Beni coinvolti

Villa Rufolo

COMUNE: Ravello DENOMINAZIONE: Villa Rufolo DOVE STA: Piazza Vescovado DESCRIZIONE: Villa Rufolo è costituita da un vasto complesso di strutture,

Leggi Tutto »
Palazzo Murat Positano
Positano

Palazzo Murat

COMUNE: Positano DENOMINAZIONE: Palazzo Murat DOVE STA: Via Dei Mulini 23 DESCRIZIONE: Gioacchino Murat, dopo essere divenuto re di Napoli

Leggi Tutto »
amalfi 14
Amalfi

Arsenali

  COMUNE: Amalfi DENOMINAZIONE: Arsenali DOVE STA: Largo Flavio Gioia DESCRIZIONE: Gli arsenali, vicinissimi alla linea di costa, furono costruiti

Leggi Tutto »
Comuni coinvolti
Condividi contenuto
Translate »